La Coca divina pianta degli Inca

La cocaina è il principale alcaloide della foglia di coca, Erytroxylon coca, una pianta, della famiglia delle linacee che cresce oltre i 2 mila metri nell’America latina. Reperti archeologici scoperti nelle Ande centrali testimoniano come l’essere umano abbia cominciato a masticare le foglie di questa pianta in epoche precedenti al 2500 a.C. Ceramiche e graffiti, invece, ne documentano l’uso… Read More »

Stefano Canali

Gli stimolanti nelle culture umane

Dal punto di vista storico, l’uso che l’uomo ha fatto delle sostanze con azione stimolante non differisce sostanzialmente da quello degli altri farmaci psicoattivi. Anche gli stimolanti infatti, come i sedativi ed euforizzanti, rappresentano una sorta di costante antropologica dello sviluppo dell’umanità, presente in ogni tempo e per ogni geografia. Gli stimolanti sono stati usati per sopportare meglio… Read More »

Stefano Canali

La sintesi dell’eroina

Nel 1898, la Bayer annunciava al mondo di essere finalmente pronta a commercializzare un farmaco miracoloso: l’eroina. Il lancio del nuovo prodotto veniva preparato con una  massiccia e capillare campagna pubblicitaria. Foglietti illustrativi, depliant e campioni gratuiti della sostanza vennero inviati praticamente a tutti i medici e a tutte le farmacie dei paesi industrializzati. «Contro tutti i dolori, sedativa… Read More »

Stefano Canali

Morfina: dall’uso all’abuso

Il successo dell’accoppiata morfina-siringa era tale che su di essa cominciava a svilupparsi una terapeutica dalla casistica praticamente sterminata. La morfina non era soltanto un rimedio alle patologie organiche, ma diventava anche un farmaco per le malattie sociali. L’alcaloide dell’oppio doveva servire, secondo teorie mediche accreditate nella seconda metà dell’Ottocento, a sconfiggere la piaga dell’alcolismo e a risolvere… Read More »

Stefano Canali

I principi attivi dell’oppio e i suoi derivati semisintetici

Le indagini sulla chimica dell’oppio cominciavano agli inizi dell’Ottocento. Nel 1804, Armand Séquin isolava per la prima volta il costituente fondamentale di tale droga, chiamandolo morfina, in onore a Morfeo, dio greco del sonno e dei sogni. Un anno più tardi Wilhelm Setürner, un giovane speziale tedesco di soli vent’anni metteva a punto un efficace metodo di isolamento… Read More »

Stefano Canali

L’oppio nella letteratura

L’oppio fu compagno sollecito e premuroso nelle pene fisiche e morali, non soltanto dei miseri operai e dei borghesi annoiati, ma anche dell’intera generazione dei Romantici inglesi. George Byron, Percy Shelley, Walter Scott e John Keats facevano ricorso, saltuario o sistematico, al laudano per curare i mal di capo, l’insonnia, l’ansia. Tra i narratori inglesi dello stesso periodo… Read More »

Stefano Canali

La guerra dell’oppio e le prime restrizioni all’uso

L’oppio era quindi un colossale affare commerciale ed attraverso il suo impero l’inghilterra ne controllava i traffici internazionali e monopolizzava il mercato mondiale. Per difendere questi cospicui interessi economici l’Inghilterra non esitò a scatenare vittoriosamente i reali eserciti contro la Cina, nella guerra dell’oppio (1840-42), prendendo a pretesto la distruzione da parte delle autorità cinesi di grandi quantità… Read More »

Stefano Canali