Fattori neuropsicologici associati al consumo problematico di sostanze psicoattive e dipendenze

L’uso di sostanze tra i ragazzi resta molto diffuso. La prevalenza di questo comportamento a rischio negli adolescenti è stata confermata anche dall’ultimo rapporto del progetto Espad (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs), che ha coinvolto 35 Paesi europei e un totale di 96.043 studenti[1]. Circa l’80% dei ragazzi ha provato l’alcol e oltre la… Read More »

Stefano Canali

Le pratiche meditative nella cura delle dipendenze. Il caso della Mindfulness

Al di là delle dimensioni epidemiche del fenomeno, che investe fette assai ampie della popolazione[1], uno degli aspetti più problematici dell’abuso di sostanze psicoattive e delle dipendenze è l’elevata incidenza delle recidive. Le persone dipendenti tendono infatti a ricadere spesso nell’uso durante un trattamento e anche dopo un percorso terapeutico che ha portato al recupero, alla remissione del… Read More »

Stefano Canali

Storia del metadone prima del suo utilizzo nel trattamento sostitutivo delle dipendenze da oppioidi

Cinquanta anni fa, Vincent Dole e Marie Nyswander pubblicavano Heroin addiction – a metabolic disease[1] la prima riflessione teorica sulla sperimentazione del trattamento con metadone della dipendenza da eroina partita nel 1965 alla Rockefeller University a New York [2]. Si trattava del trial clinico durato circa tre anni che portava allo stesso tempo all’affermazione del primo trattamento farmacologico… Read More »

Stefano Canali

Intenzionalità, volontà e libertà nelle dipendenze

Il fenomeno della dipendenza presenta moltissimi aspetti spinosi, di difficile definizione. Alcuni di questi aspetti sono di natura prettamente empirica, e riguardano prevalentemente i correlati biologici della dipendenza o le dinamiche e i fattori psicosociali che concorrono a determinare l’uso problematico delle sostanze psicoattive. Altri sono invece di natura più strettamente concettuale, riguardano cioè il modo in cui… Read More »

Stefano Canali

Piacere, apprendimento, dipendenze

Il tema del piacere è uno degli aspetti più centrali e ricorrenti nei discorsi sull’uso di sostanze e le dipendenze. Questo tema tuttavia viene spesso evocato in modo moralistico, soprattutto per caratterizzare la distanza etica, la devianza, di questo uso del piacere. Purtroppo, invece, nel dibattito pubblico scarso spazio viene riservato a quello che la ricerca sta portando… Read More »

Stefano Canali

Adolescenza, maturazione del cervello e vulnerabilità all’uso di sostanze psicoattive

L’adolescenza è una fase di transizione complessa e che presenta un evidente paradosso rispetto alle statistiche sulla morbilità e la mortalità. Questo periodo è caratterizzato da un rapido incremento delle capacità fisiche e mentali. Gli adolescenti superano gran parte delle tipiche fragilità fisiche dell’infanzia e sono distanti dall’avvio dei processi di senescenza che si innescano col raggiungimento dell’età… Read More »

Stefano Canali

Il desiderio delle sostanze nelle dipendenze. L’esperienza soggettiva del craving

Il termine craving è usato frequentemente a livello colloquiale nei paesi di lingua inglese per significare un forte desiderio di qualcosa, che sia un oggetto (come le sostanze psicoattive) o un comportamento (mangiare, giocare d’azzardo, avere rapporti sessuali…). Nel linguaggio delle dipendenze, craving indica il desiderio impulsivo per una sostanza stupefacente, per il cibo o per qualsiasi altro oggetto o… Read More »

Stefano Canali