La scoperta delle amfetamine

La storia delle amfetamine inizia negli anni Venti del Novecento. In quel periodo, un farmacologo della Lilly Drug Company, K.K. Chen, stava studiando le proprietà dell’Ephedra vulgaris, una pianta del genere delle Gimnosperme, con bacche rosse, già nota ai cinesi come ma huang. Chen conduceva spesso analisi sull’attività farmacologica delle sostanze riportate negli antichi repertori farmaceutici cinesi, ed… Read More »

Stefano Canali

Amfetamine: cosa sono

Le amfetamine sono un gruppo di ammine di sintesi con azione simpaticomitetica, cioè a dire che danno effetti analoghi a quelli dell’attivazione del sistema nervoso simpatico (aumento della pressione sanguigna, del ritmo cardiaco, dilatazione della pupilla, iperemia nei muscoli scheletrici, dilatazione bronchiale, ecc.). Come la cocaina, le amfetamine riducono fortemente l’appetito (effetto anoressizzante), inducono insonnia ed eccitazione neuromuscolare,… Read More »

Stefano Canali

La cocaina nella società e nella letteratura del Novecento

Tra fine Ottocento e inizio Novecento, la moda della cocaina guadagnò consensi sempre più vasti anche al di fuori delle élite intellettuali, soprattutto negli Stati Uniti. Nelle grandi metropoli europee e americane si inauguravano, assieme alla recente voga dello sniffo, ritrovi per il consumo di cocaina. La cocaina, come la morfina, si consumavano poi durante le feste private,… Read More »

Stefano Canali

La cocaina nella società e nella letteratura dell’Ottocento

Il caso del celebre chirurgo William Stewart Halsted, divenuto dipendente dalla sostanza, fu un fenomeno molto comune in ambito medico tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Il consumo di cocaina a scopo voluttuario, infatti, nacque proprio tra i “figli di Ippocrate”, le persone che avevano più facile ed economico accesso alla nuova droga. Una statistica del 1901… Read More »

Stefano Canali

La cocaina da anestetico a sostanza d’abuso

Indiscutibile e grande è stato il beneficio portato dalla scoperta della cocaina alla chirurgia. Le proprietà anestetiche delle foglie di coca. Note in Sudamerica dai tempi delle civiltà precolombiane. queste erano state variamente e ripetutamente accertate e rese pubbliche nella letteratura scientifica a partire dalla scoperta della cocaina in forma pura. Nessuno però aveva pensato ad un uso… Read More »

Stefano Canali

La cocaina: primi studi ed applicazioni

Nella storia dell’uso delle foglie di coca non si trovano, eccetto che per il consumo coatto imposto agli indios dai conquistadores, testimonianze di abuso e di problemi di una certa rilevanza sociale (nella sanità e nell’ordine pubblico) connessi all’utilizzo della pianta peruviana. Tali problemi invece apparvero drammaticamente a partire dal 1860, quando Albert Nieman, un chimico di Göttingen,… Read More »

Stefano Canali

Quando gli europei scoprirono la coca

Dato il carattere fortemente sacrale della coca, la consuetudine e le leggi incaiche ne avevano limitato l’uso all’aristocrazia imperiale e alla potente casta sacerdotale. Sino all’arrivo degli spagnoli, pertanto, la popolazione poteva consumare la coca soltanto in occasione di particolari riti religiosi e per scopi terapeutici. Nel 1532, con la caduta dell’impero Incaico per mano degli eserciti spagnoli… Read More »

Stefano Canali