Tag Archives: mindfulness

Vagare della mente, mindfulness e dipendenze

Un capitolo recente di indagine assai interessante è il rapporto tra dipendenze e vagare della mente, quest’ultimo inteso come distanza dell’attenzione dal momento presente che occorre ad esempio quando ci si lascia andare a fantasie, ruminazioni, pianificazioni e comunque pensieri estranei all’attività in corso. E’ noto che il tipo di legame appreso che si stabilisce nelle dipendenze tra… Read More »

Pratiche contemplative e Mindfulness nel trattamento del disturbo da sostanze e nelle dipendenze

Negli ultimi dieci anni l’interesse della ricerca e della ricerca in clinica sulle pratiche mindfulness ha subito una straordinaria accelerazione. Nel giugno 2017, interrogato con le chiavi di ricerca “mindfulness” e “meditation”, pubmed restituisce 1403 articoli pubblicati. In ordine di tempo, il primo lavoro classificato in questo modo è uno studio del 1982 sull’utilizzo della mindfulness nel trattamento… Read More »

Dare parole al dolore. Lessico emotivo, regolazione delle emozioni e consumo di sostanze

“Dai parole al dolore; il dolore che non parla, sussurra al cuore oppresso e gli ordina di spezzarsi”, cosi William Shakespeare fa dire nel Macbeth a Malcom che si rivolge a Macduff disperato per aver appena appreso l’uccisione di sua moglie e dei suoi figli. La valutazione, il reappraisal di un evento emotivo e anche il distanziamento dipendono… Read More »

Meditazione Vipassana e dipendenze

La meditazione Vipassana è una delle tecniche di meditazione più antiche, quella che lo stesso Gautama, il Buddha, praticò e insegnò oltre 2500 anni fa[1]. Vipassana è la radice originaria delle pratiche Mindfulness oggi sempre più diffuse, studiate e usate in clinica. Nell’antica lingua indiana Pali, la lingua in cui è stato scritto il canone buddhista Theravada, Vipassana… Read More »

Le pratiche meditative nella cura delle dipendenze. Il caso della Mindfulness

Al di là delle dimensioni epidemiche del fenomeno, che investe fette assai ampie della popolazione[1], uno degli aspetti più problematici dell’abuso di sostanze psicoattive e delle dipendenze è l’elevata incidenza delle recidive. Le persone dipendenti tendono infatti a ricadere spesso nell’uso durante un trattamento e anche dopo un percorso terapeutico che ha portato al recupero, alla remissione del… Read More »

Ristrutturare l’elaborazione della ricompensa con tecniche mindfulness nelle dipendenze

Stress, dolore cronico e dipendenze hanno una radice comune: una “disregolazione omeostatica edonica”, cioè uno sbilanciamento qualitativo e quantitativo del circuito del piacere e della ricompensa cerebrale. Nelle dipendenze patologiche, in particolare, si evidenzia uno squilibrio del sistema edonico che rende progressivamente insensibili ai piaceri comuni, e porta a dipendere da quelli indotti dalle sostanze. Esistono diverse tipologie… Read More »

Mindfulness, regolazione delle emozioni e dipendenze

È noto che i sintomi principali di una dipendenza da un agente psicoattivo consistono in un sentimento di bramosia e necessità nei confronti della sostanza (il cosiddetto craving), una ridotta capacità di regolare le emozioni, un minore autocontrollo sul proprio comportamento e un’aumentata reattività allo stress. Negli ultimi anni, diversi studi hanno dimostrato che tutti questi aspetti sono… Read More »