Tag Archives: mescalina

Le sostanze psicoattive e il bisogno di trascendenza. Aldous Huxley e le porte della percezione

Aldous Huxley è stato uno degli scrittori e intellettuali più eclettici, originali e produttivi del XX secolo. Romanziere e saggista, laureato in lettere e anche in scienze naturali, Huxley si interessò anche di filosofia, filosofie orientali e misticismo. agli inizi degli anni Cinquanta, questi ultimi interessi lo spinsero a sperimentare le sostanze allucinogene, in particolare la mescalina, sotto la… Read More »

Dagli Hippy agli Hiuppy: i derivati semi-sintetici della mescalina

Tra gli altri allucinogeni di origine naturale, la mescalina è sicuramente la sostanza meno attiva. Negli anni ’60, l’interesse sorto in ambito psichiatrico intorno alla mescalina, diede un forte impulso alle ricerche chimiche e farmacologiche tese a potenziare gli effetti del principio attivo del peyote. Nascevano così le metossiamfetamine. Le prime metossiamfetamine hanno conosciuto una grandissima diffusione nel… Read More »

Huxley, la mescalina e le porte della percezione

Ben prima di Carlos Castaneda, il tentativo di riappropriazione della dimensione irrazionale era stato tentato da un autorevole figura della letteratura del Novecento, Aldous Huxley. L’autore de Il mondo nuovo, che si era soffermato più volte nei suoi romanzi sul rapporto tra realtà oggettiva ed emozione soggettiva, tentò negli anni Cinquanta di affrontare l’analisi di tali problematiche con un… Read More »

La mescalina di Castaneda

Il principale agente attivo del peyote, la mescalina, è stato identificato nel 1896 da un ricercatore tedesco, A. Heffter. Nel 1918, un altro chimico tedesco, E. Spaeth, riuscì a definire la sua struttura chimica. All’inizio degli anni Venti, quindi, era disponibile la principale sostanza allucinogena contenuta nel peyote, tuttavia gli avventurieri del viaggio psichedelico continuarono a preferire il… Read More »

Natura d’America, sacra dispensa di allucinogeni

Con la scoperta del continente americano gli europei si resero conto di quanto fosse avara di sostanze psicotrope e soprattutto psichedeliche la dispensa sacra della natura del Vecchio Mondo. Tra gli infiniti tesori del novus urbis, infatti, rilucevano sopra a tutti le magiche piante della forza e della coscienza divina: la coca, i funghi e i cactus allucinogeni. La… Read More »

Allucinogeni

(LSD o acido, funghi magici, il peyote e la mescalina, suo principio attivo) Effetti ricercati (durata circa 8-10 ore): alterazioni sensoriali, della percezione del tempo e dello spazio, sinestesie, allucinazioni, modificazioni profonde dell’organizzazione del pensiero e degli stati emozionali. Gli effetti degli allucinogeni variano molto in funzione del set, del setting e delle condizioni emotive di chi li… Read More »