Tag Archives: droghe

Regolazione delle emozioni, dipendenze e ricadute

La gran parte degli studi e del dibattito scientifico attuali sull’abuso di sostanze e le dipendenze mettono al centro la perdita di controllo e considerano le ricadute, fenomeno caratteristico di queste condizioni, come un tipico esempio di insuccesso per “sottoregolazione”: un fallimento causato cioè da un’autoregolazione troppo debole. Esistono tuttavia molti aspetti delle dipendenze e delle recidive legati… Read More »

La dipendenza come malattia cronica del cervello e la guerra del Vietnam

Gli straordinari progressi che le neuroscienze hanno compiuto negli ultimi trent’anni hanno contribuito a far luce su alcuni dei meccanismi cerebrali implicati nelle dipendenze giungendo a un modello di spiegazione seducente perché suffragato sia da evidenze sperimentali sui modelli animali, sia dai suggestivi reperti ottenuti con le nuove tecniche di visualizzazione in vivo delle funzioni del cervello umano.… Read More »

L’uso di sostanze come automedicazione

È possibile immaginare l’uso di sostanze psicoattive, un comportamento potenzialmente problematico e talora distruttivo, come una forma di automedicazione, cioè il tentativo che un individuo mette in atto per curare una condizione di sofferenza psichica, per provare ad autoregolare emozioni troppo acute o disturbanti? Secondo l’ipotesi dell’automedicazione questo è invece l’elemento centrale nell’avvio all’uso delle sostanze in grado… Read More »

Il paradosso dell’Equasy, una dipendenza sottovalutata

Nel 2009, lo psichiatra inglese David Nutt, allora presidente dell’Advisory Council on the Misuse of Drugs (ACMD), scriveva un editoriale sul Journal of Psychopharmacology dove con toni derisori denunciava l’irrazionale distanza tra i rischi associati alle diverse sostanze psicoattive e il loro status legale (Nutt, 2009)[1]. Il pezzo era scritto in modo paradossale a partire dal titolo: Equasy–An… Read More »

Gli stati alterati di coscienza

Le sostanze psicoattive, in particolare gli allucinogeni, producono stati alterati di coscienza. Ma alterati rispetto a cosa? Una risposta potrebbe essere: dalla coscienza ordinaria che caratterizza gli stati di veglia. In questo caso tuttavia la coscienza ordinaria è normale soltanto in quanto statisticamente più frequente. Esistono infatti stati di coscienza diversi ma non chimicamente indotti nella vita quotidiana… Read More »