Endorfine

By | 2 gennaio 2016

Endorfine

Gli oppiodi endogeni, più genericamente detti endorfine, possiedono generalmente un’azione inibitoria sui neuroni con cui si legano. Si possono caratterizzare le loro funzioni attraverso la loro localizzazione nel cervello.
La maggior concentrazione di recettori per le endorfine si riscontra:
1) nella sostanza gelatinosa del midollo spinale, regione in cui le fibre nervose sensitive che conducono gli stimoli dolorifici dalle varie parti del corpo stabiliscono i loro primi contatti a livello encefalico; 2) nella sostanza grigia periacquedottale, una struttura che integra gli stimoli dolorifici in arrivo al cervello; 3) nella regione mediana del talamo, specializzata nell’elaborazione e nella trasmissione verso le altre parti del cervello degli stimoli sensoriali associati a dolori intensi e profondi; 4) nel nucleo del tratto solitario, struttura del tronco cerebrale che presiede al controllo della respirazione e del riflesso della tosse; 5) nel locus coeruleus, stazione di origine delle fibre nervose contenenti noradrenalina; 6) in tutte le strutture del sistema limbico e del cervello emozionale, l’organizzazione funzionale responsabile della risposta fisiologica, comportamentale e del vissuto psichico delle emozioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *