Cocaina

By | 1 gennaio 2016

Cocaina storia

Reperti archeologici delle Ande centrali dimostrano che l’uomo ha cominciato a masticare le foglie di Coca in epoche precedenti al 2500 a.C. La pianta della Coca ha avuto un’importanza enorme per tutte le civiltà andine. Essa ad esempio era il dono che il dio Sole aveva fatto a suo figlio, Manco CCapac, mitico fondatore dell’impero Inca, per alleviare le sofferenze umane ed infondere vigore alla nuova civiltà.
Gli spagnoli portarono la Coca in Europa già nel XVI secolo, ma i primi studi tossicologici furono condotto soltanto nella seconda metà del 1800, anche grazie all’isolamento della cocaina. La disponibilità della cocaina in forma pura facilitava anche le ricerche medico-scientifiche e l’impiego in clinica, soprattutto nel settore delle malattie nervose e mentali. Alla fine del 1800, la cocaina veniva ritenuta uno dei farmaci più efficaci mai messi a punto. Tra le applicazioni più controverse quella di farmaco per la disintossicazione dei morfinomani.
Ben presto, tuttavia, la diffusione dell’uso voluttuario rivelò la pericolosità della sostanza. Così, agli inizi del Novecento, l’Europa e gli Stati Uniti vennero colpiti da una delle più gravi epidemia d’abuso di droghe della storia. Nel 1912, la convezione dell’oppio dell’Aja, metteva al bando assieme agli oppiodi anche la cocaina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *